Pratiche e fatture commerciali

Si legalizzano pratiche e fatture commerciali emesse nei territori di competenza di questa missione (Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige, inoltre in caso di necessità si legalizzano i documenti delle seguenti regioni: Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta).

Non è obbligatoria la legalizzazione delle fatture commerciali e dei certificati di origine per spedire la merce in Libano. Per ulteriori informazioni si consiglia alla società speditrice di contattare il suo agente doganale in Libano.

Espletamento delle pratiche:

  • Nel caso in cui il numero delle pagine della pratica sia inferiore a 20, si invia una copia dei documenti autenticati dalle competenti autorità italiani via e-mail al Consolato per il calcolo delle tariffe consolari clicca qui.
  • Nel caso in cui il numero delle pagine della pratica sia superiore a 20, si invia la pratica originale o copia di essa con posta raccomandata R.R clicca qui, oppure presentarsi di persona in Consolato per il calcolo delle tariffe consolari.

Documenti richiesti:

  • Attestato con i dati identificativi dell’emittente firmato dalla direzione della sede centrale della società, in cui risulta chiaramente che è a conoscenza dell’ammontare delle tariffe consolari relative alla legalizzazione dei documenti ed in cui si delega lo spedizioniere per la consegna e il ritiro dei documenti dopo legalizzazione specimen.
  • Precedente legalizzazione del documento commerciale da parte di una delle autorità locali (Procura della Repubblica, Prefettura, Camera di Commercio), con una copia.

Documenti supplementari per le fatture commerciali:

  • Si deve indicare sulla fattura, in dettaglio,  il genere della merce, peso lordo e peso netto.
  • Certificato di origine, con una copia.
  • Aggiungere sulla fattura la seguente dichiarazione:
We hereby certify that this invoice is authentic and the only one issued by us for the goods described herein  and that it mentions their exact value without any deduction or advanced payment. Furthermore, we declare that the origin of the goods DO NOT contain any Israeli materials and NO Israeli products are used in the production of the goods. We undertake to ship the goods relating to this invoice on a vessel which in NOT Israeli owned or calling on any port in Israel, and that it is allowed to enter the Lebanese ports.
  • Se la fattura commerciale è relativa a prodotti alimentari, medicinali e materiale medico deve essere corredata da un certificato sanitario legalizzato dalle autorità italiane (Prefettura).

Tariffe:

  • 83 euro per la legalizzazione dell’atto di costituzione di una società,  etc…
  • 11 euro per la legalizzazione di una traduzione oppure per la traduzione in arabo di un documento.
  • 55 euro per la legalizzazione degli atti notarili (in caso di indicazione di una somma di denaro, si percepisce una percentuale dell’uno per mille, ma la tariffa percentuale non deve superare 1373,63 euro che è la soglia massima).
  • 33 euro per la legalizzazione di un atto di cessione/notifica/avviso, etc…
  • Le tariffe di legalizzazione delle fattura commerciali hanno un minimo di 17 euro e un massimo di 1373,63 euro (si percepisce una tariffa percentuale del 4 per mille dell’importo della fattura).
  • 11 euro per la legalizzazione del certificato di origine.

Il pagamento si effettua con un assegno circolare in banca intestato al Consolato Generale del Libano Clicca qui.